°°°°SENZA TITOLO – ARTE CONTEMPORANEA°°°°

Non sento, non voglio sentire.

È una brutta cosa sentire. Si sentono così tante cose che la testa scoppia.

 

Silenzio, per favore.

 

Come si fa a sentire?

Si sente con le mani. Si sfiora. Si tocca. Si modella una figura. Si stringe.

Si sente.

 

Si sente con il naso. Si odora. Si immagina. Si riconosce casa. Si trova casa.

Si sente.

 

Si sente con la lingua. Si prova. Si assaggia. Si gusta. Si ricorda.

Si sente.

 

Si sente con gli occhi. Si sente l’altro. Si vede l’altro. Si sente il pericolo. Si vede ciò che ci fa sentire.

Si sente.

 

 

Ma sentire con il cuore, quello non si può. Sentire con il cuore è più difficile. Sentire con la testa, vivere con essa in base ad essa è facile. Mi protegge. Mi aiuta.

Non voglio soffrire, non voglio tremare dal freddo. Spengo il tatto e penso ad una notte di stelle infuocate. E mi riscaldo, non tremo. Basterebbe far scorrere sangue caldo nelle vene, basterebbe un sorso di calore umano, solo un poco.

 

Ma tremo, non voglio. Ho paura.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: