°°°° °°°° FAVOLETTA DAL TEMPO SCONNESSO – LA STORIA DI PASQUINO, DEI CAMPANILI E DEL GENERALE °°°°

In diretta dalla mia stanza. Tanto per dirne una, torniamo
al solito discorso “ Ascoltiamo le campane dei due paesi prima di buttare giù i
campanili e far rinchiudere i preti che tirano le corde”. Così, giusto per
mettere un altro sfogo qui, su FACEBOOK. Ma partiamo da principio, altrimenti
torno ad essere accusata di stregoneria. Così parlò Zaratustra! E via al
commento! Prego , signori e signore, girate la ruota del mouse e cliccate su
“commenta”!! In palio un magnifico viaggio verso quel paese. .. ovviamente il
paese dei campanili, ci mancherebbe che lancio una parolaccia a tutti quelli
che leggono.

Così accadde che qualcuno busso con tale grazia alla mia
porta da farmi credere di essere tornata sotto le SS. Su dunque! Chi bussa con
cotanta forza! E fui investita da un volto iroso e fuori di senno. Eppure non
sono stata colta in flagranza di reato, per bacco! Cosa posso aver mai fatto?

Riassumendo i tratti inutili per me della storia de “Il
ritorno del generale Friz” vengo accusata senza cognizione di causa di troppe
cose che nemmeno ricordo. Vabbè, è evidente che il ciclo è nell’aria.. non c’è
verso di domare l’insolita creatura a tal punto che intervengono le forze
dell’ordine e , ammanettato il baldo Friz, quasi mi rassereno.

Ma ha un’arma segreta costui. E lancia una maledizione. Cercate
di capirmi, una maledizione!!! A me!! A questo piccolo diavolo!! Ma come si fa
dico io, come si fa!!

Si fa si fa..soprattutto quando c’è qualcuno che vive dei
commenti degli altri, di ciò che pensano, dei loro consigli e delle loro giuste
parole. Poveracci costoro che vivono in tal condizione!! E il generale è uno di
quelli. Così finisce che ci sediamo, lui in cella, io fuori, e finiamo a
discutere di questa vita. “Guarda cosa dicono di me! Guarda cosa succede a
questa mia anima turbata per ogni tuo impuro gesto!!”.

Costui si preoccupa troppo, e mi consiglia comunque di non
farmi rodere il fegato. Io?

Il fatto è che ho appeso un manifesto in piazza, lo sfogo di
chi non sopporta il proprio vicino di casa. In fondo – che Dio mi fulmini se
così non fosse! – siamo in un paese democratico, libero e altre blande
fandonie.  Così da fastidio che io
pubblichi un mio pensiero. Ma io lo faccio lo stesso, visto che lo espongo in
uno spazio apposito. Sono un po’ come Pasquino…  Chi non è interessato è pregato di rivolgersi
ad un’altra piazza, perché questa qui, che porta il nome di Ylenia Del Giudice
nel paese di Facebook, nella regione dei social network, è privata. Strettamente
personale. Che poi la sottoscritta inviti la gente a farsi gli affari suoi non
è un problema. Se vi da tanto fastidio ciò che scrivo basta dirlo. Perché, ad
essere infastiditi, sono soprattutto quelli che restano fuori dalla storia,
quelli che non sono chiamati in causa. E i vostri commenti e messaggi creano
notevoli disturbi al povero Friz!! Povero generale! Perché poi qualcuno lo
ferma, lo ingabbia, lo fa riflettere. E ottiene questa espressione: EH…

E allora abbiate pietà! Ho sempre detto che le campane vanno
ascoltate prima di chiamare i carri armati e distruggere i campanili! Non si
può mica decidere di buttare giù il campanile rosa senza averlo sentito
suonare!!

MORALE DELLA FAVOLETTA DAI TEMPI SCONNESSI: siate maturi,
ascoltate entrambe le voci e poi, se volete, commentate pure. Ma davanti
entrambi i campanili.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: