Archivio per agosto, 2008

°°°° RINGRAZIA DIO KE NON T’HO FRA LE MANI °°°°

Posted in Senza categoria on 28 agosto 2008 by AtrocitA Hyde

Sarà…ultimamente c’è poco da stare allegri. Non so perché ma sono un tantino irrequieta. CO SIMONE VA TUTTO ALLA GRANDE e, a parte il caos de questi che sono rincasati non c’è nulla che non va. Eppure… eppure sentire il fiato sul collo, sempre lui, cambio qualcosa e subito me lo fa notare. E poi no, non si può vivere così. Qualcuno mi risponde che il passato è passato… è meglio non dire nulla di quello che è successo… Questa cosa non mi va affatto bene. Parlo con lei e il giorno dopo leggo l’addio ironico con scariche di commenti vari su di me…ora sono anche una MIGNOTTA… io però GIURO SU DIO che se veramente è lui, LA GIUSTIZIA ME LA FACCIO DA SOLA. Niente di niente. Solo botte. Ho voglia di picchiarlo a sangue. Però forse non lo faccio io…perché gli amici servono a qualcosa…e forse è la volta buona in cui sarò grata agli amici.

Annunci

°°°° FERITE °°°°

Posted in Senza categoria on 25 agosto 2008 by AtrocitA Hyde

Con gli occhi gonfi ti riaggiusti un pò
nello specchietto vedi
un mostro tu
ma non è il fuori a preoccuparti no
è tutto il resto che ci butta giù.
Un conto è parlarne con le amiche tue
ma
a fare l’amore si è soltanto in due
poi l’esperienza c’è o non c’è…
La prima volta
può deludere,
dicevi "Fà piano" ed
io pensavo a me
mi chiedi persino se sei frigida
volevi soltanto andassi via da te.
Se sei andata
in crisi c’è un perché
tu eri bambina e non lo sei più
che non è come immaginavi tu…

Dai, dai, dai, cuori in tempesta siamo noi
fuori di testa adesso sei
e certamente mi odierai…amore…
Dai, dai, dai, perchè se hai detto una bugia
quelle menate a casa mia
l’avevi fatto già e invece poi…

Andiamo al centro, passeggiamo, vuoi?
e da una vetrina forse scoprirai
che le unghie a pelle non ti mangi più
e all’improvviso capiremo noi
che non è un problema di verginità,
si è certo più donne quando non si ha,
ma quel che graffia dentro è il crescere

Dai, dai, dai cuori in tempesta siamo noi
fuori di testa adesso sei
piccola frana, mi odierai…amore…
Dai, dai, dai, ci sono stato attento sai
ma
sto da cani come te, ti sto vicino dai

Guardiamo bene sul calendario
non ci sei rimasta vedrai
semplici ritardi, ed un labbro mordi
se mi va bene non lo faccio o più

dai dai cuori in tempesta siamo noi
ti riaccompagno a casa vuoi
e già mi manchi sai o si…….
Chiamami, ci chiuderemo in camera
le bocche sul telefono
ci rideremo su noi due
adesso, dai, dai, dai cuori in tempesta siamo noi
anche buddista mi farei
per far piacere a te, a te, per te…

 

 

Amore mio, questa canzone mi da da pensare…e ammetto che, anche se le bendo, le ferite fanno male. Si aprono e si chiudono…

 

Ovunque tu sarai ehi ti starò affianco,ma baby so come stai,ti sembra tutto scuro e non vedi nient’altro che le paure nei tuoi guai, stringiti a papà,quand’è buio in città,baby sono qua,non è una novità,il mondo fa male,ma,sono ancora qua.

Ehi piccolo vuoi starmi a sentire?farò di tutto userò anche i gesti per farmi capire,sono il papà
che non hai mai avuto,tu il mio piccolo mai nato,ti tengo in braccio ,ti proteggo a coltello sguainato
e vorrei ringraziarti per quello che mi hai dato, la mamma era di fretta,non mi ha nemmeno avvisato questa è la mia lettera al figlio che il mondo porta in pancia,mi vedi così ma papà ha un’altra faccia,papà spacciava ganja,papà.. stava con più di una ragazza,e una di queste è diventata mamma,io amavo lei,amavo te da morire ma uno di noi due all’inizio voleva abortire eravamo,giovani spaventati fuori dal mondo e in più,avevamo i nostri genitori contro..
Ma la sua,pancia cresceva..non puoi fingere i tempi abbiamo deciso di tenerti e stringere i denti..
Quando sei nato,non ti ho preso in braccio e ho detto “dio grazie”,un mese dopo in fasce ti ho portato dove mio zio giace,ti ho sussurrato all’orecchio che i marci muoiono, ma ** ne momento in cui vedi che volano ed ogni sera ti raccontavo di storie di angeli,e di marci che farebbero di tutto per sfamarsi,benvenuto nel mondo,è la tua nuova vita,sto cercando di parlarti di me con una matita perché..

Ovunque tu sarai ehi ti starò affianco,ma baby so come stai,ti sembra tutto scuro e non vedi nient’altro che le paure nei tuoi guai, stringiti a papà,quand’è buio in città,baby sono qua,non è una novità,il mondo fa male,ma,sono ancora qua

Credi,papà,ha sempre cercato un papà e non lo ha mai avuto,prima era un pazzo,ora è solo uno sconosciuto ecco perché ti starò accanto ogni volta che vuoi,se me lo chiedi butto giù ogni porta che vuoi.. sono cresciuto per darti una famiglia e mamma ti vuole bene anche se ha sempre in mano una bottiglia.. e se ti offende.. non lo pensa veramente,vedrai,sarai più forte con il resto della gente,e conterai.. baby ti ho accanto so come stai ecco il bruciore nel petto che non muore mai,anche papà ce l’aveva forse è genetico, sembra che siamo nati con qualcosa di gelido nel cuore ma se verrai da me avrai solo amore e se ti lascio solo è per farti essere un uomo migliore impara a farti rispettare dagli altri,non abbiamo scelto noi di farci chiamare marci,guardali tutti negli occhi e metti fauci alla porta,e se ti toccano fa che non succeda un’altra volta.. sono qua affianco quando ti servirà
Un supporto,ma arriverà il giorno in cui papà sarà morto,quando arriverà non voglio che versi una lacrima perché papà è per te che ha messo i versi su una pagina,ho scritto ogni canzone per farti contento,ma il mio momento è finito è ora di lasciarti al tuo tempo,quando c’è brutto tempo,quando fuori nevica,baby prendi i miei dischi quella è la mia eredità è per tè,è la mia verità,so che la meriti
Guarda in ogni disco se leggi 3 crediti troverai il tuo nome quando ringrazio dio
Vuoi vedermi in paradiso mentre abbraccio mio zio?Vedi,”per ogni marcio che arriva ce ne è un altro che va”.. tu sei un biglietto di andata per papà..

 

Ovunque tu sarai ehi ti starò affianco,ma baby so come stai,ti sembra tutto scuro e non vedi nient’altro che le paure nei tuoi guai, stringiti a papà,quand’è buio in città,baby sono qua,non è una novità,il mondo fa male,ma,sono ancora qua

 

Per non parlare di questa…cuore a pezzi…altro che in tempesta…

Domani sono 7 mesi che stiamo assieme…mi ero ripromessa di dimenticare tutto. Ma non ci riesco. Mi sembra impossibile.  Più mi guardo e più vedo le cicatrici.

°°°° BEN TORNATA °°°°

Posted in Senza categoria on 17 agosto 2008 by AtrocitA Hyde

Ben tornata a casa. Nell’androne si sta bene, ma non appena apro la porta di casa l’odore di chiuso, di vecchio, caldo torrido e silenzio pervadono il mio naso. Di nuovo a casa, da sola. Come è stato per quasi tutta l’estate. Una vita da adulti, dove la mattina fai la stessa cosa che fanno tutti: ti svegli, apri la finestra, le persiane dalle quali filtra il sole che ti ha destata, cerchi il cellulare, lo controlli. Poi fai la doccia, niente caffè perché la moka non ti piace e non è più quella di un tempo. Ti vesti, o meglio, ti agghindi, saluti la domestica ed esci di casa. Passi da Virgilio, chiedi “ il solito grazie!” esci ancora e corri verso il discaunt. Abiti da sola e devi fare economia. Poi ti fai un giro da Feltrinelli, passi davanti qualche negozio, e torni verso casa, senza però tralasciare il giornale, quel quotidiano che ti insegna come scrivere meglio.

Ancora una volta farò questo, a partire da domani mattina. Ma adesso? Adesso scrivo, dopo una settimana di emozioni che la città di Budapest mi ha regalato. Dopo gli ultimi giorni passati con la tensione a mille, tra mille discussioni e mille baci torno a casa. Il letto, vuoto però. Lui non c’è. E il bagno immerso nel profumo, che però non è il suo. Il frigo sempre più vuoto, il dizionario di inglese impolverato e una valigia rosa affianco al letto, ancora da disfare. È quasi impossibile credere che si possa discutere su un matrimonio che non sa da fare, sul mio non voler figli, arrivare a urlare per la libertà non concessa. Parole fraintese, gesti sbagliati. E quelle canzoni che lo fanno tornare da te, ad abbracciarti come ogni notte di quella splendida settimana. Ammetto che questa settimana di convivenza con Simone mi ha aiutata. Sono arrivata al 4 giorno prima di dare segni di disfacimento della psiche. E grazie a lui, al suo incoraggiarmi, ora lo posso scrivere perché lo penso veramente: sono la sua BELLA GNOCCHETTA. Il coraggio di rimettere una gonna quasi corta, perdere 5 minuti nel bagno per truccarmi, parlare in inglese e fare cose che non mi sono mai sognata di fare. Non mi interessa di cosa dice o pensa la gente. Perché è sempre un bene far parlare di se. E per questo ringrazio gli Anonimi che hanno riempito lo space di commenti. Qualcuno a chiesto: e se fosse qualcuno di Colleferro? È molto probabile, lo ammetto. Lo ringrazio lo stesso, ma non avrò mani sul petto quando si tratterà di riscuotere il premio della giustizia. Per causa loro mi sono sentita una merda e adesso non voglio buttare nel secchio la tenacia che cresce. Mi dispiace per chi mi voleva fuori, per chi ha sempre pensato che fossi un tipo come Paris Hilton. Non avete capito molto, ma non fa nulla.

Comunque la vacanza è stata fantastica. Tantissime foto, scatti buffi, scatti magnifici. I commenti sui dolci e quella magnifica gita a Buda, nella parte alta…uao…funicovia e su, tra i palazzi di uno  stile tutto loro, per poi passare alla pasticceria tanto amata da Sissi, quella Dobos strepitosa e io li, seduta al tavolo con il mio ragazzo, per la prima volta 7 giorni assieme e per la prima volta un vero viaggio da sola, come i grandi. Prossima meta? Un fine settimana, ancora una volta, nella piovra francese…Parigi.

°°°°E’ TORNATO CUORICINO MIO!°°°°

Posted in Senza categoria on 4 agosto 2008 by AtrocitA Hyde

Sono tornata ora dalla stazione. Un caldo pazzesco. Ma il treno è arrivato puntuale, almeno quello! Che bello…dopo 7 giorni le mie labbra toccano ancora le sue, poco, in fondo è stanco. Ora ascolto i Sonata, non che sono triste. Però anche se è tornato mi manca…tanto…però tra poco sarà a casa. Magari ci sentiamo dopo. Domani mattina credo che voglia dormire fino a tardi. Però mercoledì ceniamo assieme, forse. Non da soli. Con Dottore e consorte. Lo amo tanto. Anche se è strano… è la prima volta che il corpo avrebbe voluto cedere e il cuore no… di solito è sempre il contrario. Di solito, poi. Per una volta, niente di più. Che bello. Questo vuol dire che sono veramente legata a lui. Cazzo…ogni tanto né ho di conferme! Sempre nei momenti di cedimento… tra pochi giorni partiamo per Budapest… il mio sogno si avvera…non ci credo ancora. Dopo diversi anni riesco a partire con la persona che amo. Semplicemente bellissimo, magnifico!

°°°°MANCA ANCORA MOLTO?°°°°

Posted in Senza categoria on 3 agosto 2008 by AtrocitA Hyde

Salve a tutti!!!!!!!! Tornata finalmente nella Magna Urbe! Che strazio il mare! Un nervoso che voi non avete idea! A parte il fatto che la gente è di una maleducazione assurda. E vabbè, ma che ci fa? Nulla, fatti loro se sono maleducati… cmq! Arriviamo la mare con Susanna e scopro, a metà Pontina, che Dottore e L’amantino hanno fatto prima… erano già li -.- che amarezza! Poi andiamo a casa, Susanna dorme e io lui e l’altro andiamo a la mer. si torna a casa, si pranza, si pisola e alle 4 si riesce…spiaggia…io già muoio. Cmq vabbè, in conclusione, a parte Susanna che sembra non riuscire a capire le cose più banali, ci siamo divertiti da morire! Uno sballo direi…ed è appunto per questo motivo che non verranno esposte foto di queste indimenticabili giornate…veramente troppo fuori…ora sono a casa con un caldo assurdo e più vado avanti e più scopro che nel paese bisogna far parlare di se…Luca, quando torni?eheh…le signore ci hanno scambiato per una vera coppia di amanti…manca ancora molto!? E con questo concludo! Baxbax!