Archivio per luglio, 2007

vedova allegra

Posted in Senza categoria on 23 luglio 2007 by AtrocitA Hyde

Come al solito. Non so più neanche se mi ama veramente. Mi dice che mi chiamerà ma nulla. Mi dice di fargli gli squilli ma nulla non mi risponde. Gli mando un messaggio ma niente, non risponde. Non sono più neanche convinta di piacergli veramente non credo più a quello che mi diceva prima non credo a niente. Non mi squilla più il cell, non mi arrivano più i messaggi di una volta. Sembra che si sia completamente dimenticato di me. Oramai è un mix di freddezza e indifferenza. Scuse su scuse, bugie su bugie rimandi su rimandi. Non è il ragazzo che ho conosciuto io, non è quello che mi ha chiesto di sposarlo, non è quello che mi amava veramente forse … sta diventando il nulla, o quasi… 

che giornate…caspita!!!

Posted in Senza categoria on 10 luglio 2007 by AtrocitA Hyde

Certe cose non si posso nascondere…io sto ancora ridendo… da una parte ci sarebbe da piangere, però, credo che vada bene così… cioè, allora, iniziando dal principio…sto tornando da casa di nonna con il 492…panico. Sul bus c’è un matto che si viene nei pantaloni leccando il vetro che separa il mio posto da lui. Sul bus si susseguono fatti strani, tipo che il tizio mi insegue dopo che sono scesa e cose simili. Poi lo stesso giorno, a via del corso, una signora tedesca, con un megapasseggino a 2 posti mi monta sui piedi, lei e il passeggino, sulle scarpe nuove. Va bene, sono cose che capitano. Il giorno dopo vengono in casa mia, mia cognata e l’amica. Cosa facciamo noi fanciulle prima di uscire? Giochiamo con il vibratore regalatomi dalla roscia, così, solo per ammazzare il tempo, visto e considerato che sia la luce che le centraline di tutta piazza Venezia, una parte di Ostia e di corso Vittorio Emanuele sono andate in fumo. Poi tra una cazzata e l’altra si è fatto tardi e siamo uscite con gli amici. Sorvolando ciò che è successo quella sera, mia cognata non è stata molto bene la notte. Alle 8 avevamo la sveglia…panico anche li. Andiamo a fare le foto e via a casa. Poi non mi ricordo cosa accade ma, a si la festa di domenica. Che spasso!!! Ho costretto Mattia a fare il bagno in piscina, poi mi sono fatta la sauna con gli amici e poi di nuovo in acqua…che spettacolo. Mi sono divertita come una bimba! E poi ieri sera, dal film con Matteo siamo passati al pub e al gelato con i suoi amici…che tajo…vabbè poi, questa mattina chiama mia mamma perché non trovava il suo cellulare. Lei è al mare con mio fratello e io sono qui a Roma con mio padre che è partito poche ore fa. Allora, dicevo, non trova il cellulare e nel frattempo blocca la scheda. Poi, come i cornuti, ci ripensa, e si accorge che gli sono spariti anche i 500 euro freschi freschi di banca…AL LADRO!!!!!!!!! Già, sono entrati i ladri in casa e lei non si è accorta di nulla, si sono presi il caffè e se ne sono andati. Volete sapere mia madre… lei sta bene, non si è arrabbiata, l’ho sentita prima e la cosa che mi è piaciuta è che mi ha detto che lei è in spiaggia sotto al sole, che il telefono è un bene che sia sparito perché così nessuno le rompe le scatole e che l’unica cosa che le dispiace è la scomparsa del foglio viola. Peccato, quelli servivano. Vi lascio, un bacio a tutti, in particolare alla Lucifera che ha le chiappe attaccate alla sedia, ve Glò?! Bona…